Emergenza Alluvioni

Con €35 sostieni 1 famiglia per 1 settimana!

Come potevamo noi, già presenti in Pakistan per la costruzione delle scuole, non agire davanti al disastro umanitario e ambientale che ha colpito il paese?
Ci sono volute un paio di settimane per definire e organizzare l’operazione di acquisto in loco di beni di prima necessità e distribuzione diretta da parte del nostro partner locale alle famiglie bisognose nelle zone colpite. Il tutto sotto il coordinamento del nostro vice-presidente.
Oggi siamo pronti e lanciamo la nostra campagna di raccolta fondi.

In questi giorni il nostro pensiero va spesso al Pakistan, un paese che alcuni di noi hanno avuto la fortuna di visitare di persona in occasione dell’inaugurazione di una o dell’altra scuola e che ha sicuramente lasciato una traccia per la generosità e l’accoglienza della sua gente. Il pensiero va alle migliaia di morti, ma anche alle sofferenze di milioni di persone che hanno perso tutto quel poco che avevano e che si trovano ora in condizioni disperate.

Nonostante il Pakistan produca meno dell’1% delle emissioni di carbonio a livello globale, è uno dei paesi più colpiti al mondo dalla crisi climatica e questa estate ne ha risentito appieno gli effetti. Un terzo del Pakistan è attualmente sott’acqua, settimane di forti piogge e lo scioglimento dei ghiacciai hanno causato la morte di oltre 1.200 persone. Il governo pakistano ha dichiarato che circa 1 milione di case sono state distrutte o danneggiate. Si parla di 33 milioni di sfollati interni. 

Non possiamo fare molto, ma un aiuto sicuramente lo vogliamo dare. Per questo stiamo lanciando una campagna di raccolta fondi, che sarà destinata all’acquisto di beni di prima necessità (cibo, vestiario, ecc.) da distribuire direttamente nelle zone colpite dall’alluvione anche attraverso la presenza sul terreno del Vicepresidente della nostra associazione e tramite l’associazione partner locale dei nostri progetti.

Le offerte e donazioni che riusciremo a raccogliere verranno inviate all’associazione pakistana, nostro partner. Il Vice-presidente di AFE, Nadeem Hussain, insieme ai partner locali si occuperà dell’acquisto dei beni necessari per la preparazione di pacchi-famiglia contando anche sull’aiuto della popolazione locale del distretto di Toba Tek Singh e il coinvolgimento in particolare delle scuole realizzate dall’Associazione, provvedendo anche al trasporto e alla distribuzione nelle zone interessate, in coordinamento con altre realtà attive sul posto.


Come poter contribuire a questo sforzo?

Facendo una donazione sul conto corrente bancario della nostra associazione, Aid For Education:

Intesa Sanpaolo

IBAN: IT74P0306909606100000149954

Intestato a: Aid For Education ODV, via Legnago 27, 25089 Villanuova s/C (BS)

Causale: PAKISTAN ALLUVIONE 2022

Le donazioni sono fiscalmente deducibili o detraibili secondo i limiti indicati dalla legge.

Per una descrizione più dettagliata su dove e come vogliamo agire e cosa vogliamo portare scarica il file pdf del progetto:

Come le nostre piccole scuole sono un grande aiuto e una grande opportunità per le alunne e gli alunni che le frequentano, allo stesso modo il nostro e vostro piccolo contributo potrà alleviare un poco le sofferenze di molte famiglie che con l’alluvione hanno perso tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *